geometra sardegna
Le imposte da pagare nella successione: vediamo quali sono le imposte da versare...

Guide su YOUTUBE

Accedi al mio Canale Youtube

Troverai guide, esempi pratici su svariati argomenti che vengono affrontati su queste pagine!

visure catastali online

SERVIZI UTILI PER IL CITTADINO
LA SUCCESSIONE EREDITARIA
REDAZIONE PRATICHE SUCCESSIONE

CONTATTA VISURNET.COM
via martiri d' ungheria, 22 - 08016 Borore (NU)
a breve apertura dello studio a Olbia (OT)
per contatti: 0785/86727 - 339/3600206 - successioni@visurnet.com
Con l' entrata in vigore della finanziaria 2007 ritorna dopo circa 6 anni l' imposta o tassa di successione. Per i figli è stata posta una franchigia di 1.000.000 (un milione) di euro (per ciascun erede), mentre per la successione tra fratelli la franchigia è di 100.000 (centomila) euro. La nuova tassa di successione va dunque a colpire i patromoni cospiqui che superano uno o più milioni di euro. In queste pagine vedremo un pò cosa cambia e come comportarci.

SUCCESSIONE EXPRESS!
compilazione modulistica per successione e voltura catastale
scopri il servizio!

SUCCESSIONE IN TEMPO REALE!
compilazione modulistica per successione e voltura catastale in tempo reale
scopri il nuovo servizio per il 2014!

IMPOSTE DI SUCCESSIONE, IPOTECARIA, CATASTALE

HOME PAGE
CHI SIAMO
COSA OFFRIAMO

Link interessanti

il catasto?..roba da geometri
guadagna affittando il tetto
notizie interessanti
grazie di cuore!!
ti servono le visure catastali?
fabbricati mai dichiarati
sanzioni per le case fantasma (new)
diario di bordo

Servizi attivi
Servizi successione

compilazione modulistica
compilazione voltura catasto
richiedi le visure catastali

affidamento incarico successione

Guida eredità

presentazione
disciplina delle successioni
accettazione eredità parte 1
accettazione eredità parte 2
la rappresentazione e accrescimento
banca e assicurazione
cosa fare per ereditare un veicolo
imposte e agevolazioni
imposta di successione e franchigia
imposte ipotecaria e catastale
modulistica per successione
agevolazione prima casa
debiti e passività del de cuius
uffici competenti
allegati alla successione
tipi di dichiarazione
moltiplicatori catastali
codici uffici agenzia entrate
codici tributi per successione

i diritti dei figli
i diritti degli ascendenti
i diritti dei fratelli
i diritti del coniuge parte 1
i diritti del coniuge parte 2

quote eredità spettanti per legge

L' attivo ereditario

Il testamento

il testamento
cos' è il testamento
testamento olografo
testamento pubblico
testamento segreto
se muore il testatore
cosa si può disporre
chi può fare testamento
chi può ricevere col testamento
riserva a favore del coniuge
riserva a favore dei figli
cos' è il legato
successione: obbligo del notaio?

Esempi pratici

Impariamo a compilare la modulistica per successione. di seguito trovate un esempio pratico che vi aiuta a capire come compilare la modulistica, dal modello 4 al modello f23

1) prima di iniziare

prima di iniziare

2) calcolare l' asse ereditario

come calcolare l' asse ereditario

3) modello 4 (esempio)

compilare il modello 4
compilare il frontespizio modello 4
compilare albero genealogico
compilare quadro A (eredi)
compilare quadro B (attivo)
compilare quadro B2 (titoli, azioni)
compilare quadro B3 (aziende)
compilare quadro B4 (altri beni)
compilare quadro B5 (beni venduti)
compilare quadro C (donazioni)
compilare quadro D (passività)
parte riservata all' ufficio

4) calcolo delle imposte

calcolo delle imposte successione
compilare modello f23 successione
prospetto liquidazione

5) allegati al modello 4

cosa allegare al modello 4
dichiarazione sost. cert. morte
stato di famiglia de cuius
stato di famiglia eredi
visure catastali
dichiarazione sostitutiva atto notorio
modello f23
prospetto di liquidazione
richiesta agevolazione prima casa
certificato destinazione urbanistica
copia testamento pubblicato


presentare la successione

Voltura catastale

dopo aver registrato la dichiarazione di successione è necessario aggiornare la ditta in catasto. vediamo con degli esempi pratici come si fà

esempio 1: voltura cartacea

presentare la voltura catastale
voltura catasto terreni parte 1
voltura catasto terreni parte 2
voltura catasto terreni parte 3


esempio 2: software voltura

installare il software voltura 1.0
installare il software voltura 1.1

voltura 1.1 parte 1
voltura 1.1 parte 2
voltura 1.1 parte 3
voltura 1.1 parte 4

Successione tardiva

presentazione tardiva successione

guida alla successione

servizio online successione e voltura

IMPOSTE DI SUCCESSIONE E DA AUTOLIQUIDARE

Di Pino Caddeo (geometra libero professionista si occupa di pratiche di successione ereditaria e volture catastali in tutta Italia) Per maggiori info vedi: servizio successioni eredi.

successione express 2014

Il nuovo servizio che ti aiuta nella compilazione della dichiarazione di successione e voltura catastale.

scopri il servizio
Chiedi info al geometra
Pino Caddeo


 

 

 

 

 

 

 

 

 

Aggiornamento: Attenzione! Dal primo gennaio 2014 i minimi d' imposta relativi a imposta ipotecaria e catastale passano da 168 euro a 200 euro. Per approfondimenti fai clik qui: aumento imposta ipotecaria e catastale

Imposta di successione

L’imposta sulle successioni era stata abolita dalla legge 18 ottobre 2001, n. 383 e pertanto per tutte le successioni che si sono aperte dopo tale data e fino al 31/12/2006 questa tassa non veniva più versata.

Con l' ingresso della nuova finanziaria 2007 la tassa sulla successione fa nuovamente capolino. I nostri legislatori hanno puntato giustamente a colpire i grossi patrimoni. Infatti la finanziaria 2007 prevede una franchigia di 1.000.000 (un milione) di euro per successioni tra genitori e figli ed una franchigia di 100.000 (centomila) euro per successioni tra fratelli.

La franchigia si applica ad ogni singolo erede. Per gli altri eredi non viene prevista nessuna franchigia.Più avanti si parlerà nel dettaglio di tale nuova imposta dopo di che andremmo ad esaminare le altre imposte che sono quella ipotecaria e catastale e che vanno in autoliquidazione e vanno pagate prima della presentazione della dichiarazione.

L' imposta di successione

Come suddetto ritorna l' imposta di successione. Tale imposta è da applicarsi nel caso sia dovuta per le successioni apertesi dal 03/10/2006. Il legislatore ad ogni modo tende a colpire i trasferimenti per morte di una certa entità. Infatti fino ad un valore di 1.000.000 di euro (per eredi in linea retta e coniuge) non si paga l' imposta di successione. Mentre per eredità tra fratelli vi è una franchigia di 100.000 euro ossia anche in questo caso non si paga imposta di successione. Nessuna franchigia invece viene prevista per tutti gli altri eredi.

A differenza delle imposte da autoliquidarsi (imposta catastale e ipotecaria) l' imposta di successione non va in autoliquidazione per cui l' erede non deve preoccuparsi di eseguire nessun calcolo. Sarà l' agenzia delle entrate che dopo aver ricevuto a dichiarazione di successione farà gli opportuni calcoli e li trasmettererà direttamente agli eredi chiedendo i pagamento.

eredi in linea retta e coniuge (nonno, padre, figli, nipoti) imposta di successione al 4%

albero_genealogico

Per gli eredi i linea retta (bisnonno, nonno, padre, figli, nipoti, pronipoti) come suddeto la franchigia è di 1.000.000 di euro per ogni erede. Superata tale soglia si pagherà un' imposta del 4%. Ma chi sono gli eredi in linea retta? Gli eredi in linea retta sono quegli eredi che hanno una discendenza diretta. Ad esempio padre e figlio, oppure tra nonno e nipote ecc. Per capire meglio guardate l' immaggine qui a fianco. Vedete come la linea di discendenza sia appunto una linea retta. Quando chi eredita ha un rapporto di parentela in linea retta oppure risulta essere il coniuge, paga l' imposta di successione se la quota ereditata supera il milione di euro. Naturalmente l' imposta di successone va a colpire la parte eccedente il milione. Esempio: se un figlio eredita dal padre beni per 1.500.000 pagherà l' imposta del 4% sulla parte eccedente la franchigia di 1.000.000 ossia su 500.000. Come già detto il calcolo per il pagamento verrà effettuato direttamente dall' agenzia delle entrate che poi comunicherà ai vari eredi.

eredi in linea collaterale (fratelli e sorelle) imposta di successione al 6%

parentela in linea collaterale

Per eredità che si devolgono a favore dei fratelli la franchigia scende a 100.000 euro. La legge prevede un' imposta di successione del 6% sul valore eccedente la franchigia di 100.000 euro. Quindi come vediamo il legislatore va verso un' imposizione più favorevole per i trasferimenti mortis causa tra parenti in linea retta. Presuppongo che la legge tenda a colpire meno l' eredità tra padre e figlio per ovvie ragioni di giustezza. L' imposta nel caso di trasferimenti ereditari tra fratelli è del 6%. Vediamo quindi come franchigia e aliquota di imposta siano inversamente proprorzionali ossia scende la franchigia a 100.000 euro e sale l' aliquota di imposta. Anche in questo caso gli eredi non devono autoliquidare l' imposta ma ci penserà a fare i vari calcoli l' agenzia delle entrate.

 

parenti in linea collaterale fino al 4° grado e affini fino al 3° grado imposta di successione al 6%

parentela trà ascendenti

Per questa tipologia di eredi non è prevista nessuna franchigia e l' imposta di successione sarà del 6%. Cerchiamo di capire cosa si intende per parenti in linea collaterale di 4° grado. Come avevo spiegato nella pagina dedicata ai gradi di parentelaper risalire al grado di parentela tra due soggetti, bisogna risalire partendo da uno dei due l' albero genealogico per poi ridiscendere verso l' altro soggetto contando i tratti. Guardate l' immaggine fianco. A è il genitore mentre B e C sono fratelli. Applicando il ragionamento suddetto dobbiamo partire da C per arrivare a B o viceversa e contare i tratti. Vediamo che da B a C ci sono due tratti e ciò significa che i fratelli sono tra loro parenti di 2° grado. I figli di B e C (D, E, F) sono cugini tra loro. Comunemente li chiamiamo cugini di primo grado ma ai fini ereditari essi risultano parenti di 4° grado (contate sempre i tratti). Quindi abbiamo visto chi sono i parenti di 4° grado. E gli affini di chi sono? Gi affini sono i parenti del coniuge. Il grado di parentela è lo stesso del coniuge. Ad esempio il padre della moglie è affine di 1° grado del marito. Il fratello della moglie è affine di secondo grado del marito. Quindi ricapitolando per questi eredi non è prevista nessuna franchigia e l' aliquota d' imposta è del 6%.

Giusto per fare una precisazione in merito ai gradi di parentela e precisamente sempre riferendoci all' immagine soprariportata, diciamo che i soggetti distinti alle lettere G, H, I, L e M sono i cosiddetti cugini di 2° grado. Ai fini successori risultano parenti di sesto grado.

per tutti gli altri soggetti che ereditano imposta di successione all' 8%

Tutti gli altri soggetti che non rientrano in quelli sopraspecificati andranno a pagare un' aliquota d' imposta dell' 8%. Anche in questo caso quasi superfluo a dirsi non è prevista nessuna franchigia.

portatori di handicap grave imposta di successione all' 8% con franchigia a 1.500.000.

Se tra chi eredita vi è un soggetto portatore di handica grave ai sensi della legge 104/1992 l' aliquota impositiva sarà sempre dell' 8% ma la franchigia viene elevata a 1.500.000 euro.

Le altre imposte da pagare (imposta ipotecaria e catastale)

Sono sempre valide le imposte ipotecarie e catastali rispettivamente del 2% e 1%, da applicarsi al patrimonio ereditario. Ancora vanno pagate in maniera fissa la tassa ipotecaria (35,00 euro) e imposta di bollo (64,00). Per quanto riguarda l' imposta di bollo aggiungo che è aumentata a partire dal 26/06/2013. Prima equivaleva a euro 58,48.

Per quanto riguarda invece imposta ipotecaria e catastale dal primo gennaio 2014 sono aumentate da 168 euro a 200 euro. Per approfondire l' arogomento relativo all' aumento dell' imposta ipotecaria e catastale puoi fare clik su: aumento imposta ipotecaria e catastale

Tali imposte, (ipotecaria e catastale) andranno calcolate sul valore lordo degli immobili e dei diritti reali immobiliari caduti in successione, senza tener conto di eventuali passività gravanti sugli immobili stessi.

L’importo minimo da versare è, in ogni caso, di euro 168,00 per ogni tributo.

Sei alle prese con una dichiarazione di successione? Il geometra Pino Caddeo ti propone due alternative! Fai clik qui sopra per scoprirle!!

La dichiarazione di successione quando va presentata?

La dichiarazione di successione va sempre presentata, nel caso che facciano parte dell'attivo ereditario beni immobili entro dodici mesi dalla morte del de cuius.Va presentata presso l' ufficio di zona dell' agenzia delle entrate (vecchio ufficio del registro), per la registrazione.

Entro i 30 giorni successivi dalla registrazione della dichiarazione di successione, occorre inoltre presentare la richiesta di voltura degli immobili presso gli uffici del territorio (catasto)

successione express 2014

Il nuovo servizio che ti aiuta nella compilazione della dichiarazione di successione e voltura catastale.

scopri il servizio
Chiedi info al geometra
Pino Caddeo


 

 

 

 

 

 

 

 

 

Agevolazione prima casa

Chi eredita una casa (non di lusso) e se la stessa è per l'erede "prima casa" può avere delle agevolazioni, che consistono nel pagamento di una quota fissa (  168,00) sia per quanto riguarda limposta ipotecaria che catastale, invece del 2% e 1%.

Nel caso che l 'immobile venga ereditato da più eredi, per rientrare nelle agevolazioni di cui sopra è sufficiente che almeno uno abbia i requisiti per rientrare nelle agevolazioni.

I requisiti dell'erede per poter rientrare nell' agevolazione sono i seguenti:

- non essere titolare, esclusivo o in comunione col coniuge, di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione di altra casa di abitazione nel territorio del comune dove si trova l'immobile ereditato;

- non essere titolare, neppure per quote o in comunione legale, su tutto il territorio nazionale, di diritti di proprietà, uso usufrutto abitazione o nuda proprietà, su altra casa di abitazione, acquistata, anche dal coniuge, usufruendo delle agevolazioni per l'acquisto della prima casa;

- qualora non risieda già nel comune dove è situato l'immobile oggetto dell'eredità, deve altresì impegnarsi a stabilire la residenza entro 18 mesi.

Con la risoluzione n° 112 del 27 dicembre 2012, l' agenzia delle entrate ha chiarito un punto importante per quanto riguarda la decadenza dell' agevolazione prima casa.

Fondamentalmente l' agenzia delle entrate ha chiarito che chi rivende il fabbricato per il quale si è goduti dell' agevolazione prima casa, prima dei cinque anni stabiliti, e dichiara di voler rinunciare all' agevolazione non è soggetto a sanzione. Facciamo un esempio come al solito.

Supponiamo che io erede di una casa chieda l' agevolazione prima casa e quindi invece di pagare le imposte ipotecaria e catastale del 2% e 1% paghi in maniera fissa ossia 168 euro per ogni imposta. La legge stabilisce che per godere dell' agevolazione non si possa vendere la casa per cui si è usufruto dell' agevolazione prima dei 5 anni, oppure venga riacquistata un' altra prima casa entro il termine di 12 mesi. La normativa prevedeva che in caso di vendita dell' immobile, senza nuovo riacquisto entro i 12 mesi avrei dovuto restituire la cifra relativa alle imposte non pagate, con sanzione del 30% sulle imposte stesse più interessi.

Con la risoluzione n° 112 del 27 dicembre 2012, questo non esiste più. Il soggetto che ha usufruito dell' agevolazione e intende vendere o ha venduto il fabbricato prima dei 5 anni deve comunicare all' agenzia delle entrate, entro 12 mesi dalla data della vendita, che il fabbricato appunto è stato venduto. A quel punto il soggetto dovrà pagare la differenza tra l' imposta che si sarebbe dovuta pagare senza agevolazione e la cifra versata (168+168). Alla differenza cosi ottenuta si applicheranno gli interessi, ma non la sanzione del 30%.

Per maggiori informazioni vi lascio più sotto la risoluzione dell' agenzia delle entrate.

risoluzione n° 112 del 27 dicembre 2012

Per quanto riguarda i minimi d' imposta come su scritto ci sono stati degli aumenti a partire dal primo gennaio 2014. Fai cli su aumento imposta ipotecaria e catastale per maggiori informazioni.

Come si presenta la dichiarazione di successione

La dichiarazione di successione va presentata all'ufficio locale delle entrate o ufficio del registro (così si chiamava prima). Può essere anche spedita a mezzo raccomandata.

Alla dichiarazione di successione si allegano, in carta semplice:

- Visure catastali (puoi richiederle utilizzando il nostro servizio)

- Certificato di morte del de cuius o autocertificazione (a partire dal primo gennaio 2012 il certificato di morte va sostituito obbligatoriamente da una dichiarazione sostitutiva)

- autocertificazione dello stato di famiglia del de cuius

- autocertificazione degli stati di famiglia degli eredi

- Eventuale dichiarazione sostitutiva per la richiesta di agevolazione prima casa.

- Certificato di destinazione urbanistica (per i terreni)

- prospetto della liquidazione delle imposte

- copia versamento tramite f23 delle imposte da autoliquidarsi

- nel caso di rinuncia all'eredità copia autentica del verbale

- nel caso di successione testata copia originale o autenticata del testamento.

Occorre inoltre procedere al pagamento in autoliquidazione con il modello F23 delle imposte ipotecarie e catastali, e l’attestato va allegato alla dichiarazione.

Dove si presenta la dichiarazione di successione

La dichiarazione di successione deve essere presentata, entro dodici mesi dal decesso, all’Ufficio delle Entrate nella cui circoscrizione era fissata l’ultima residenza del defunto.

Se il defunto non aveva la residenza in Italia, la denuncia di successione deve essere presentata all’ufficio finanziario nella cui circoscrizione era stata fissata l’ultima residenza italiana; se quest’ultima è sconosciuta va presentata all’ufficio locale dell’Agenzia delle Entrate di “Roma 6”, sito in Roma, via Canton n. 20, CAP 00144.

Dichiarazione ici o imu in caso di dichiarazione di successione

Gli eredi e i legatari che abbiano presentato la dichiarazione di successione sono esonerati dall’obbligo della dichiarazione ai fini dell’imposta comunale sugli immobili (ICI).

Spetta, infatti, agli Uffici delle Entrate competenti a ricevere la dichiarazione di successione trasmetterne copia a ciascun Comune ove sono ubicati gli immobili.

Ti piacerebbe avere una guida che ti spiega come compilare tutta la modulistica per successione e voltura catastale in formato video? Che comprende anche un foglio elettronico che ti fa tutti i calcoli dei valori da inserire in successione e le imposte da pagare? Clik qui sopra

Se la pagina ti è piaciuta ed è risultata di tuo gradimento ti chiederei un piccolo favore, ossia fare click sul pulsante +1 di google che vedi più sotto. Inoltre se lo ritieni opportuno puoi inserire un link a questa pagina sulla tua bacheca facebook....grazie!

E' nata la sezione video tutorial. Ora potete vedere i video che vi spiegano con esempi concreti come si compila la dichiarazione di successione. Per accedere alla sezione video fai clik su: sezione video tutorial

Per continuare invece, nella lettura della pagina seguente, fai clik su uno dei link che vedi sotto.

torna indietro - continua

successione express 2014

Il nuovo servizio che ti aiuta nella compilazione della dichiarazione di successione e voltura catastale.

scopri il servizio
Chiedi info al geometra
Pino Caddeo


 

 

 

 

 

 

 

 

 

newsAggiungi un tuo commento...grazie!

Vuoi dire anche tu la tua? Vuoi lasciarci un commento su questa pagina? Ora puoi farlo. Lascia il tuo commento più sotto...grazie!

comments powered by Disqus

 

Ultimo aggiornamento: Mercoledì Agosto 20, 2014 17:34

Aggiungici fra i tuoi amici

In Diretta con noi
Hai un dubbio? vuoi info gratuite sul servizio visure, successione o volture catastali? contattaci direttamente attraverso la live chat. Il servizio è gratuito! FAI CLICK SULL' IMMAGGINE CHE VEDI SOTTO!

News letter
Essere aggiornati oggi è fondamentale! Se sei interessato ad uno o tutti gli argomenti sotto elencati iscriviti alla nostra news letter, selezionando gli argomenti di tuo interesse...grazie!

Email: *
Cognome: *
Nome: *
Scegli:


Video Tutorial
Vedere è sempre meglio del solo leggere, cosi come la pratica è 100 volte meglio della sola teoria. E' nata la sezione dei video tutorial che vi fa vedere in sostanza come compilare una dichiarazione di successione. Per accedere alla sezione video tutorial fate clik su uno dei seguenti link....

ACCEDI ALL' AREA VIDEO TUTORIALS

video-tutorial-successione

video tuttorial sulla compilazione di una dichiarazione di successione

come si compila una successione

guida sulla compilazione della dichiarazione di successione

guida alla successione col foglio elettronico

Forum online
Entra nel nostro nuovo forum se vuoi postare una domanda o partecipare alle discussioni

accedi al forum

Approfondimenti

caratteristiche casa non di lusso
autocertificazione obbligatoria dal 2012
quanto costa la successione
certificato di successione europeo
diritto d' abitazione per il coniuge
niente successione sotto i 100.000 euro
aumento imposta ipotecaria e catastale
risparmiare dichiarazione successione

Risposte brevi

chi può fare la voltura catastale?

News 2013

dichiarazione successione telematica

 

News 2012

rettificare la successione si può

le domande dei lettori

tassa ipotecaria e imposta di bollo
moltiplicatori catastali e area edificabile
passività dichiarazione successione

Siti utili

la gazzetta europea
successioni in europa
fisco oggi

pinoTutti i servizi che trovi sul sito www.visurnet.com sono offerti dal geometra Pino Caddeo. Il servizio dedicato alle dichiarazioni di successione e volture catastali fa parte di questi servizi.

guida alla successione

 
L' ANGOLO DEGLI AFFITTI ESTIVI IN SARDEGNA

© 2002 - 2014 visurnet.com - Tutti i diritti riservati.
visitatori unici

geometri al tuo servizioInformazioni sul geometra Pino Caddeo

Gent. mo visitatore, permettimi di presentarmi. Mi chiamo Pino Caddeo e svolgo la libera professione del geometra. Sono nato in Germania a Wolfsburg (sede della famosa casa automobilistica tedesca Volkswagen) nel 1968, da genitori emigrati. Rientrati in Italia nel 1971 siamo stati tre anni a Cesano Boscone (MI), per poi trasferirci definitivamente in Sardegna nel 1973 nel comune di Borore (NU) dove tutt' ora risiedo. Terminate le scuole dell' obbligo nel 1983 mi sono iscritto all' istituto tecnico per geometri Sebastiano Satta di Macomer (NU), conseguendo il diploma nel 1989. Dopo circa tre anni di tirocinio nel 1992 ho conseguito l' abilitazione alla professione del geometra, ma solamente nel 1998 ho deciso di aprirmi uno studio tutto mio nel tentativo di trovare anche io la mia strada. E' una professione che non considero un lavoro ma piuttosto un piacere. Il mio campo lavorativo spazia dalla progettazione in genere, alle pratiche catastali (accatastamenti e frazionamenti). Mi occupo anche di rilievi topografici e di riconfinamenti. Da anni inoltre mi occupo di dichiarazioni di successione e relative volture catastali in tutta Italia. Sempre nel campo delle dichiarazioni di successioni e volture catastali collaboro in tutta Italia soprattutto con avvocati, periti e professionisti in genere che devono redigere questo genere di pratiche. Nel 1998 ho iniziato a creare le prime pagine internet per cercare di far conoscere la mia attività. In seguito nel 2002 ho creato il sito www.visurnet.com dove viene racchiusa tutta la mia attività. Dopo 12 anni di esperienza su internet posso dire di non essermi pentito di aver fatto quella scelta in quanto proprio grazie a internet ho potuto ampliare il mio campo lavorativo al di fuori della Sardegna. Attualmente il sito visurnet.com conta una media giornaliera di 3.500 ingressi unici al giorno. Al suo interno trovate oltre che i servizi offerti anche delle guide interessanti incentrate sul pianeta casa. Si parla di agevolazioni fiscali, quali quelle del 50% e del 65% rispettivamente sulle ristrutturazioni e risparmio energetico. Trovate anche delle guide che spiegano e vi aiutano a compilare una dichiarazione di succesisone e la relativa voltura catastale. Potete inoltre contattarmi gratuitamente nel caso abbiate dei dubbi o vogliate maggiori informazioni sui servizi offerti. Sul sito trovate anche delle sezioni tematiche informative che cercano per quanto possibile di aiutarvi ad avere le informazioni che cercate...vedi le sezioni dedicate all' imu, detrazione 36%, successioni e volture ecc. Trovi i link delle sezioni tematiche nella parte alta delle pagine.

Lo studio si trova a Borore (NU), nella meravigliosa Sardegna, in via martiri d' ungheria, 22 - cap. 08016
- p.iva.
01049200916 - C.F. CDDGPP68T02Z112I
- tel. 0785/86727 - 339/3600206
- mail: info@visurnet.com